[Scheda] Hekates Aradien, la Lady d'Argento | Schede dei personaggi | Forums

A A A
Avatar

Hai perso la password?
Ricerca avanzata

— Ambito del Forum —








Start typing a member's name above and it will auto-complete

— Match —





— Opzioni del Forum —





La lunghezza minima di una parola di ricerca è di 3 caratteri - La lunghezza massima di una parola di ricerca è di 84 caratteri

sp_Feed Feed RSS dell'Argomento sp_Print off
[Scheda] Hekates Aradien, la Lady d'Argento
Topic Rating: 0 Topic Rating: 0 (0 votes) 
28 Giugno 2016
18:03
Avatar
medwyn87

Newbie
Members
Level 0
Messaggi del Forum: 2
MyCred MyCred 1438,00 AZP
Iscritto dal:
19 Settembre 2015
sp_UserOfflineSmall Non in linea

 

 

Nome: Hekates Aradien, la Lady d’Argento.

Pg dedicato o ibrido: dedicato.

Razza: Elfa del Sangue.

Età: 100 anni.

Sesso: Femmina.

Classe: Sacerdotessa.

Origini: Figlia di Dama Diana e Lord Nidian Aradien, due sacerdoti uniti dalla diversità in equilibrio: la madre votata al cammino della Luce, il padre esperto nella via dell’Ombra. Segretamente istruita dalla madre a rispettare le proprie radici, cresce coltivando un profondo rispetto per la natura, protetta dallo sguardo argenteo della dea della Luna e dalla luce dorata e potente del Sole. Durante l’inizio del suo apprendistato con la madre, il padre decide di partite con una piccola delegazione alla volta delle Terre Esterne, alla ricerca del principe Kael’thas. Il padre già mostrava segni di contaminazione prima della partenza, da quando l’emissario Rommath era tornato in patria portando la promessa di una cura per la sete di energia che affliggeva il popolo degli Elfi del Sangue. Lord Nidian iniziò a canalizzare l’energia demoniaca per placare la propria sete e accrescere il proprio potere, così come molti altri elfi del sangue. Dama Diana, preservando se stessa e la figlia dal contatto con tali energie, restò comunque a Quel’Thalas, al contrario di altri sacerdoti del suo ordine, non volendo abbandonare il marito. Lord Nidian ritorna in patria in seguito alla presunta morte del principe Kael’thas nella Landa Fatua, ma ormai inesorabilmente segnato dalla corruzione con le energie demoniache. Scoperto che il principe era ancora vivo e determinato a corrompere per sempre il Pozzo Solare, Dama Diana decide di unirsi ai membri del suo ordine nella lotta contro il Principe Traditore, per il bene del suo popolo e della propria famiglia. Sconfitto Kael’thas e in seguito alla purificazione del Pozzo Solare con la Luce Sacra, la sacerdotessa torna dalla sua famiglia, aiutando il marito a ritrovare l’equilibrio e la lucidità. Ma un giorno, improvvisamente…

 

La mia mente non mi appartene più. Un’ombra densa come il sangue è calata sul mio corpo, imprigionandomi al suo interno. Padre, perché mi fate questo? Perché i vostri occhi sono pieni di odio e di follia? Avete abbandonato la Luce ancora una volta? Continuo a muovermi in un corpo privo di energie, trascinata da pensieri che non mi appartengono, come un fiume che inesorabilmente mi trascina verso quell’energia oscura e seducente. Mi ordina di accoglierla dentro di me, di nutrirmene e darle in pasto la mia mente. Non posso resistere ancora per molto. La mia Luce è troppo debole…

Proprio quando l’oscurità sta per inghiottirmi, ecco la sua voce. Una nota di Luce mi pervade, accompagnata dalla parola di potere, lo Scudo di Luce che mi avvolge scacciando le tenebre. Ancora quella voce, e un lampo di luce colpisce l’uomo avvolto dall’oscurità. La voce di mia madre, la sua luce.

Piccola mia, cosa ti ha fatto?!” Ogni parola mi indica la via per risalire dall’oscurità, ma sono ancora troppo a fondo per poter aprire gli occhi e dire qualcosa. Sento una risata, una voce che mi ha cullato quando ero piccola, accompagnandomi nel regno dei sogni. Perché ora quella stessa voce mi sta trascinando in un incubo?

Se non posso salvarvi, sono costretto ad uccidervi.” Le sue parole non hanno senso. Salvarci da cosa? Padre, siamo salvi. Padre, il Pozzo è stato purificato, le nostre terre sono state strappate dalla morsa del Flagello. Padre fermatevi, vi supplico. Apro lentamente gli occhi. Mia madre mi sta facendo scudo con il suo corpo. Di fronte a lei, il corpo di mio padre inizia a fondersi con le ombre, e la sua bocca si muove a formulare una parola di potere: “Morte”. Il corpo di mia madre vacilla sotto l’effetto della magia, resa ancora più potente dalle energie demoniache. Troppo concentrata a mantenere lo scudo attorno al mio corpo, continua a subire la maledizione di mio padre, avvicinandosi a lui per accarezzargli dolcemente il viso trasfigurato dalla folli.a

La sua voce è rotta dal pianto, e io non posso fare altro che restare ad ascoltare.

Ascoltami bene, Hekates. Non posso resistere ancora a lungo, ormai la mia Luce si sta spegnendo. Ma riesco a vedere i nostri fratelli e sorelle dall’altra parte del Velo, e veglierò sempre su di te insieme a loro. Gli spiriti sono inquieti, le Ombre tornano a minare l’Equilibrio. Il passato non è più scritto, il male che affliggeva tuo padre è tornato. Perdonalo, non è padrone delle sue azioni. Sii forte, figlia mia.” Le lacrime appannano la mia vista, mentre mia madre chiude gli occhi appoggiando le labbra su quelle di mio padre, serena tra le braccia dell’uomo che la sta uccidendo, consapevole del fatto di non poterlo lasciare in vita. La mancina di lei si alza verso l’alto, e una colonna di fuoco sacro li circonda e li consuma, lasciandomi priva di sensi.

 

Da questo momento inizia la storia della nostra giovane Sacerdotessa, risvegliatasi in seguito alla violenta esplosione sull’Isola di Solealto, la memoria annebbiata, il cuore spezzato da eventi che non ricorda del tutto, e la confusione portata dal sentire strane voci su Dar’Khan ancora in vita e il Flagello ancora in assedio nelle Terre Spettrali.

 

Altezza: 178

Peso: 60

Colore degli occhi: verde smeraldo

Colore dei capelli: argentei

Segni Particolari: una voglia a forma di mezzaluna sulla spalla sinistra.

Descrizione fisica aggiuntiva: labbra rosse e dalla forma a cuore, occhi con un taglio a mandorla molto pronunciato, viso incorniciato da ciocche argentee. Il corpo aggraziato e snello la rende molto agile.

Abilità: istruita sulla via della Luce, è un’abile Sacerdotessa che ancora sta imparando a padroneggiare il proprio potere. Appassionata di erboristica (che impiega per la realizzazione di pozioni, elisir e rimedi per aiutare il prossimo) e di cucina.

Armi: le sue preferite sono le staffe a due mani, che utilizza come bastone da passeggio quando si immerge nella natura e nei boschi.

Punti di forza: la sua determinazione e la sua empatia.

Lingue parlate: lingua comune.

Allineamento: Buono

 

Tratti caratteriali: al momento si presenta molto confusa e diffidente, specie con i personaggi di sesso maschile, che il suo subconscio mette in relazione al padre e alla fine tragica della madre. E’ comunque segnata anche dagli insegnamenti ricevuti dalla madre, e portata naturalmente a cercare di aiutare il prossimo e a difendere l’equilibrio. Estremamente curiosa, spinta da quel sussurro nella sua mente che continua a ripeterle che lei non dovrebbe trovarsi in questo posto (o in questo tempo?). Non è una vera e propria amnesia: tranne l’incidente che l’ha portata a risvegliarsi sull’Isola, ricorda praticamente tutto, ma nello stesso modo in cui non riusciamo a distinguere appena svegli se abbiamo fatto qualcosa o lo abbiamo semplicemente sognato.

 

Obbiettivi: riscoprire la propria storia e innalzare al massimo le sue capacità come Sacerdotessa e guaritrice.

 

Affiliazione: Nessuna

 

Religione: Madre Terra, nella duplicità della dea Elune e del dio del Sole.

 

Ruolo Sociale: Sacerdotessa in apprendistato

 

Rapporti con altre razze: ottimi rapporti con i non-morti, profondo rispetto nei confronti degli Elfi della Notte, in onore delle sue origini e in onore del suo credo, così come per i Tauren. Diffidente nei confronti di tutte le altre razze (specie nei confronti di nani ed orchi).

Eventi particolari: nella sezione “Origini”. 

 

 

I seguenti utenti hanno ringraziato per questo post: medwyn87 continua così!:

Peacemaker
28 Giugno 2016
20:24
Avatar
Niivaedar

Artigiano di Azeroth
Members
Level 0
Messaggi del Forum: 169
MyCred MyCred 506384,00 AZP
Iscritto dal:
23 Aprile 2016
sp_UserOfflineSmall Non in linea

Bellissima scheda, piacevole e commovente. Ottimo lavoro!

Ti aspettiamo in game!

15 Luglio 2016
18:06
Avatar
Tearless

Azerotthiano
Members
Level 0
Messaggi del Forum: 50
MyCred MyCred 68643,00 AZP
Iscritto dal:
5 Settembre 2015
sp_UserOfflineSmall Non in linea

TALE POINTS ATTRIBUITI ALLA SCHEDA

Completezza della scheda (rispetto del regolamento, correzioni necessarie effettuate, coerenza e linearità): 970/1000

Ortografia (correttezza grammaticale, proprietà di linguaggio): 450/500

Inventiva (fantasia, non banalità, realismo nella descrizione) 1400/1500

Moltiplicatore di consistenza (dimensioni e corposità della scheda – moltiplica “Ortografia + Inventiva” per un numero compreso tra 0.5 e 2): 1.7

Totale: 4120

Fuso orario del forum:Europe/Rome

Record di utenti connessi:211

Attualmente connessi:
3 Ospite(i)

Attualmente stanno visitando questa pagina:
1 Ospite(i)

Members Birthdays
sp_BirthdayIcon
Today Nessuno
Upcoming andremonkyz, leocomplex94, scara96

Utenti più attivi:

tranex01: 569

lupine: 327

Necrosis: 290

Samek: 289

birba: 253

roazar: 247

00suez: 219

Nasti: 205

Verdux: 193

lelouch91: 176

Statistiche Utenti:

Ospite: 5

Utente: 17372

Moderatore: 3

Amministratore: 4

Statistiche del Forum:

Gruppi:5

Forum:34

Argomenti:2056

Messaggi:11331

Utenti più recenti:

vikthor87, peppsi88, screemer, sonosoloio1, donsubdolo, caravello91, sterminatormx, movox, saberoth, refewa

Moderatori:Peacemaker: 59, kafka: 59, rhadarox: 1

Amministratori:Yehonal Yehtanér Lunthatir: 696, Arkan0r: 559, narcof: 111, Disease: 24